pannello scacchi © 2020 admin. All rights reserved.

Michele Flammia Ceramiche

Artigiano della ceramica, amante della contaminazione tra stili e materiali di tutto il mondo.

    In giovane età  apprende i rudimenti dell’arte ceramica. Contemporaneamente nutre interesse per qualsivoglia forma d’arte , pittura, scultura, musica , poesia che lo conduce a concepire il fatto che l’arte sia contaminazione. E questo diverrà  il punto di forza nelle sue creazioni. In una prima fase i suoi esperimenti sono  quadri 
a olio e china di chiara ispirazione astrattista con riferimenti a Picasso e Kandinskj. In 
seguito, una volta entrato in contatto con l’opera di Klee ed in particolare con la sua “Teoria 
della Forma e della Figurazione”, riesce a trovare ispirazione autonoma rispetto ai grandi del ’900. 
Alla fine degli anni ’70 si trova in Sicilia dove riesce a perfezionare la sua tecnica di lavorazione al tornio e  tramite l’esperienza acquisita inizia il suo personale ed originalissimo percorso artistico.
    Nei primi anni ’80 inizia ad esporre nella provincia di Roma fino ad arrivare, nei primi anni ’90, ad uno 
dei poli della ceramica Italiana, in Emilia Romagna. Nel frattempo collabora con artisti e ricercatori nell’ambito delle scienze dei materiali in Italia
e nel mondo. Entra  in contatto con importanti galleristi giapponesi a cui affida le sue opere ed ottiene importanti riconoscimenti internazionali.
    Affina poi la sua ricerca nello studio delle  proprietà  fisiche ed ottiche dei materiali più disparati ed effettua esperimenti con i metalli utilizzati nella produzione di ceramica artistica, scoprendo le infinite possibilità di creare arte attraverso l’unione di questi materiali.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Segnalo
  • Technorati
  • del.icio.us
  • email
  • Add to favorites
  • Print